Risultati della Lotteria

Premi In palio

SMART TV LG 55″

Bicicletta “CITY BIKE” donna

Hoverboard “VIVO”

Prosciutto crudo OFFERTO da macelleria “Savoretti” e “Corvatta”

Macchina da caffè “CAFFITALY”

Corso “PRIMO SOCCORSO” (12 ore) presso ECIPAR

Tablet SmartPad Mediacom 10″

Misuratore di pressione “Beurer”

Buono per cena/pizza OFFERTO

da Ristorante Regina Margherita

Buono OFFERTO dal Salone Parrucchieri Greta Orazio Massimo Vannini

Buono OFFERTO dal Salone Parrucchiere Riccardi Renato

Stoffe in seta “Piero Moretti”

Cuffia bluetooth SONY

Tappeto bagno

Set asciugamani bagno

Confezione Salumi

Accessori bagno

Premi di consolazione

Cesto frutta

Barbecue portatile

Kway NAKOTA

Set creme viso

Candela profumata

Set tazze colazione

Set SALE e PEPE

Quadro etnico

Coprispalla in lana

Ciabatte da spiaggia

Borraccia

Set coltelli pizza

Orologio

Occhiali da sole

Occhiali da sole

Numero estratto

1777

1883

0442

0017

0384

2367

1479

2610

2613

1031

2165

2164

1785

3103

1655

0272

2558

1872

Numero estratto

0224

2090

1152

3221

0104

0023

2306

0119

0269

0390

0052

1936

2256

2516

3052

Perdono d’Assisi

Cos’è?

Il “Perdono d’Assisi” è un’indulgenza plenaria che può essere ottenuta in tutte le chiese parrocchiali e francescane dal mezzogiorno del 1º agosto alla mezzanotte del 2 e tutti i giorni dell’anno visitando la Chiesa della Porziuncola di Assisi dove morì San Francesco.

Il Poverello ottenne l’indulgenza da papa Onorio III il 2 agosto 1216 dopo aver avuto un’apparizione presso la chiesetta.

Proprio alla Porziuncola il Santo d’Assisi ebbe la divina ispirazione di chiedere al papa l’indulgenza che fu poi detta, appunto, “della Porziuncola o Grande Perdono”, la cui festa si celebra il 2 agosto.

 

A quali condizioni si può ottenere?

  • Ricevere l’assoluzione per i propri peccati nella Confessione sacramentale, celebrata nel periodo che include gli otto giorni precedenti e successivi all’1-2 agosto, per tornare in grazia di Dio;
  • partecipare alla Messa e alla Comunione eucaristica nello stesso arco di tempo indicato per la Confessione;
  • visitare una chiesa francescana dove si deve rinnovare la professione di fede, mediante la recita del Credo, per riaffermare la propria identità cristiana, e recitare il Padre Nostro, per riaffermare la propria dignità di figli di Dio, ricevuta nel Battesimo;
  • recitare una preghiera secondo le intenzioni del Papa, per riaffermare la propria appartenenza alla Chiesa, il cui fondamento e centro visibile di unità è il Romano Pontefice. Normalmente si recita un Pater, un’Ave e un Gloria; è data tuttavia ai singoli fedeli la facoltà di recitare qualsiasi altra preghiera secondo la pietà e la devozione di ciascuno verso il Papa.