La comunità francescana conventuale PDF Stampa E-mail

L’origine dei francescani a Rimini si rifà a san Francesco d’Assisi e dal 1228 esiste l’attestazione documentaria.

All’inizio, essi avevano il convento nel centro della città dove oggi è presente la sede vescovile. La chiesa dei frati era l’attuale Duomo, conosciuto sotto forma di Tempio Malatestiano, dal quale furono espulsi dalle soppressioni napoleoniche.

I frati sono ritornati nella terra riminese nel 1949 per vivere la vita francescana conventuale e per curare le anime dei fedeli dell’attuale parrocchia loro affidati dal vescovo.

La vita fraterna della comunità quindi si materializza sia nell’ambito del convento che della parrocchia. Per questo la vita conventuale si intreccia con quella parrocchiale, ma per i frati l’orario quotidiano ha questi appuntamenti:

  • Dalle ore 7,00 alle ore 8,30 – rosario, S.Messa, Lodi, quindi lavoro pastorale;

  • Ore 12.00 – la preghiera dell' Ora media;

  • Pranzo comunitario;

  • Catechesi;

  • Ore 17,30: Santo Rosario, Santa Messa e Vespri;

  • Cena;

  • Incontri dei gruppi;

  • Ore 23.00 – silenzio.

Negli spazi liberi si svolgono altre attività flessibili come colloqui, il capitolo conventuale che caratterizza la vita francescana e la sua organizzazione, incontri diocesani, meditazione, adorazione personale o studio individuale ecc.

L’attuale comunità francescana conventuale di Bellariva è formata dai seguenti frati:

  • Fr. Franco Odorizzi, guardiano e parroco;

  • Fr. Dario Tisselli;

  • Fr. Davide Polini;

  • Fr. Candido Scapolo,

  • Fr. Maurizio Soardi.

La benedizione di San Francesco accompagni tutti, ora e sempre. AMEN.